Placebo – Every You, Every me

0
187

Ecco il video e il testo di una delle più belle canzoni scritte
dai Placebo

Sucker love is heaven sent
You pucker up our passion’s spent
My hearts a tart your body’s rent
My body’s broken yours is bent

Carve your name into my arm
Instead of stressed I lie here charmed
Cause there’s nothing else to do
Every me and every you

Sucker love a box I choose
No other box I choose to use
Another love I would abuse
No circumstances could excuse

In the shape of things to come
Too much poison come undone
Cause there’s nothing else to do
Every me and every you
Every me and every you
Every me

Sucker love is known to swing
Prone to cling and waste these things
Pucker up for heavens sake
There’s never been so much at stake

I serve my head up on a plate
It’s only comfort, calling late
Cause there’s nothing else to do
Every me and every you
Every me and every you
Every me

Every me and every you
Every me

Like the naked leads the blind
I know I’m selfish, I’m unkind
Sucker love I always find
Someone to bruise and leave behind

All alone in space and time
There’s nothing here but what here’s mine
Something borrowed, something blue
Every me and every you
Every me and every you
Every me

Every me and every you
Every me

TESTO IN ITALIANO

L’amore insulso è mandato dal cielo
Tu raggrinzisci, la nostra passione si esaurisce
Il mio cuore è una donnina allegra, il tuo corpo è in affitto
Il mio corpo è rotto, il tuo senza energie

Incidi il tuo nome nel mio braccio
Invece di essere stressato, giaccio qui incantato
Perchè non c’è nient’altro da fare
Ogni me ed ogni te

L’amore insulso è una scatola che scelgo
E non ne scelgo un’altra da usare
Un altro amore di cui abuserei
Che nessuna circostanza potrebbe scusare

Nella forma delle cose che vengono
Troppo veleno viene liberato
Perchè non c’è nient’altro da fare
Ogni me ed ogni te
Ogni me ed ogni te
Ogni me

L’amore insulso si sa oscilla
Incline ad attaccarsi e a guastare queste cose
Ti ranggrizisci per l’amor del cielo
Non c’è mai stato così tanto nella posta in gioco

Servo la mia testa sopra un vassoio
E’solo di conosolazione chiamare tardi
Perchè non c’è nient’altro da fare
Ogni me ed ogni te
Ogni me ed ogni te
Ogni me

Ogni me ed ogni te
Ogni me

Come il nudo guida il cieco
So che sono egoista, sono scortese
L’amore insulso l’ho sempre trovato
Qualcuno da ferire e lasciare indietro

Tutto solo nello spazio e nel tempo
Non c’è niente qui ma quel che c’è è mio
Qualcosa di prestato, qualcosa di blu
Ogni me ed ogni te
Ogni me ed ogni te
Ogni me

Ogni me ed ogni te
Ogni me